BASKET DI B: FINALMENTE SI APRE IL CAMPIONATO…A PORTE CHIUSE!!!!!

Si parte, finalmente!

No, un momento, c’è un problema: bisogna sostituire Matera che ha improvvisamente rinunciato alla serie B e, quindi, bisogna trovare chi la sostituisce.

Quelli della Lega e della FIP, bussano alla porta dell’Action Now 2019 Monopoli: “toc..toc…voi siete disponibili a farvi un bel campionato di serie B,

Chi? Noi? Fateci pensare un attimo!”. Passato l’attimo, rispondono: “ebbene sì!!!

Sembra una commedia all’italiana ma è ciò che è accaduto nell’arco di due/tre giorni.

Riepilogando, quindi, si dovrebbe iniziare a giocare domenica prossima 29 novembre, palla a centro alle ore 18 nel Palafiom, ovviamente vuoto a causa del solito, nefasto, Covid19.

Abbiamo detto “si dovrebbe”, perché neanche questo è ancora sicuro… finora. Perchè?

Perchè sembra che i Delfini monopolitani, presi alla sprovvista, avrebbero chiesto di rinviare la loro prima di B, evidentemente per cercare qualche utile tassello per il maggior impegno.

Richiesta peraltro giustificabile. A questo punto si procede giorno dopo giorno. Vedremo!!

Sembra una commedia all’italiana ma è ciò che è accaduto nell’arco di due/tre giorni.

Chi è l’unico colpevole di questo fastidioso balletto di date, di rinvio e di rinunce? LUI! Sempre lui, il maledetto Covid19, che ha allungato i tempi, che ha impedito di accendere il tifo e quindi la presenza del pubblico e, di conseguenza, l’allontanamento degli sponsor, linfa vitale per le società minori che, notoriamente, non navigano nell’oro.

Nel caso del Matera, poi, probabilmente ci saranno altre motivazioni “non ufficiali”, interne alla società, rispetto quelle del “botta e risposta” con la Federbasket.

Dispiace comunque non avere un concorrente così qualificato e temibile come i ragazzi di coach Origlio, con i quali i nostri di coach Olive si sarebbero potuti anche togliere lo sfizio di batterli per “vendicare” la sconfitta casalinga nella Supercoppa di Lega (67-70).

CIO’ CHE IMPORTA ORA E’ CHE FINALMENTE SI APRE UNA BELLA FINESTRA SUL BASKET GIOCATO, PER PERMETTERE AI NOSTRI ROSSOBLU DI COACH OLIVE E CARONE ED A TUTTI NOI AL SEGUITO DI RESPIRARE ARIA DI SPORT!!

Questa edizione, in pieno covid19, diventa, in pratica un campionato a carattere regionale pugliese, a parte le due calabresi, Catanzaro e Reggio Calabria.

Un modo come un altro questo, per pianificare gironi con trasferte meno onerose, per venire incontro alle diminuite risorse economiche delle società, causate sempre dal “malefico”.

Qualche “cassandra” predisse che, forse, questa situazione pandemica avrebbe fatto venire allo scoperto le situazioni non proprio “virtuosamente” celate di alcune società.

Una specie di processo catartico, quindi? Una specie di opportuna dieta dimagrante?

Mah! “Ai posteri l’ardua sentenza”, di manzoniana memoria!

Noi aggiungiamo che, oltre alle società, anche la FIP ed immediati dintorni dovrebbero prendere appunti da questa “situazione pestifera” per tagliare un po’ di rami secchi e provvedere a snellire il suo apparato un po’ troppo oneroso e burocratico.

Che le congratulazioni per la rielezione del presidente Petrucci siano foriere di ciò!!!

Toni Cappuccio